Currencies
My Cart

IN VIAGGIO CON FROLSI: ALLA SCOPERTA DI PALERMO.

Federico II di Svevia disse: «Non invidio a Dio il paradiso perché sono ben soddisfatto di vivere in Sicilia»; e noi che in questa terra ci siamo nati a cresciuti non possiamo che essere d’accordo.

#InviaggioconFrolsi non vuole soltanto essere una mera illustrazione delle bellezze di quest’Isola, tutt’altro, con questa rubrica vogliamo raccontarvi le sfaccettature di una terra che ha tutto il diritto di essere valorizza e apprezzata per ciò che realmente è: un luogo meraviglioso.

Quindi, partiamo! E da dove se non dalla nostra amata Palermo?

PALERMO: CULLA DI POPOLI E CULTURA.

Come tutti voi ben sapete, Palermo – Paliemmu per noi del posto – è il Capoluogo della Regione Siciliana. Capitale del Regno di Sicilia fino ai primi anni dell’800, è stata teatro di eventi storici rivoluzionari e casa per molti popoli che l’hanno omaggiata con opere artistiche e architettoniche di grande valore. 

Terra natia e musa ispiratrice di molti grandi uomini del panorama culturale e artistico nazionale – tra i quali amiamo ricordare lo scrittore Giuseppe Tomasi di Lampedusa e l’architetto Ernesto Basile – Palermo è un contenitore di elementi e luoghi d’interesse dal valore inestimabili.

Siti soprattutto nel centro storico della città, ma anche lungo tutto il territorio del palermitano, ciascuno di essi racconta le diverse epoche che hanno caratterizzato la città.

PALAZZO DEI NORMANNI

Conosciuto anche come Palazzo Reale, il Palazzo dei Normanni è una delle più antiche residenze nobiliari dell’intera Europa. Un primato che lo rende uno dei più importanti luoghi di interesse nazionali, grazie anche alla storica Cappella Palatina che ne valorizza l’interno, e che gli ha permesso di diventare Patrimonio dell’Umanità.

LA CATTEDRALE

La Cattedrale di Palermo, nota anche come Basilica della Santa Vergine Maria Assunta, è sita nel cuore della città. Un’opera architettonica dalla bellezza straordinaria nata sia come luogo di culto sia come fortezza.

L’interno a croce latina è formato da tre navate con le tombe dei reali Normanni, di Costanza D’Aragona, Alberto Borbone di Napoli e Sicilia, di Enrico IV, Costanza d’Altavilla e dei genitori di Federico II.  Al suo interno è anche possibile ammirare la Cappella di Santa Rosalia, patrona della città.

Cattedrale_palermo_duomo

 

I QUATTRO CANTI

La fontana che rappresenta i quattro fiumi della città antica, le allegorie delle quattro stagioni, le statue di Re e Imperatori e le immancabili quattro sante della città: questi sono gli elementi che potrete trovare in ciascuna delle quattro diverse facciate che costituiscono i Quattro Canti di Palermo, chiamati anche Teatro del Sole per via della disposizione dei palazzi siti intorno alla piazza dove, almeno una facciata è sempre baciata dai raggi solari.

quattro_canti_palermo

I quattro canti aprono le strade agli storici quartieri cittadini, detti anche mandamenti:

MANDAMENTO DELLA LOGGIA

Chiamato anche quartiere Castellammare, dove sorge uno dei più noti e caratteristici mercati d’Italia: l’inimitabile Vucciria.

vucciria_palermo_mercato

IL MANDAMENTO DELL’ALBERGHERIA

Custode dell’antico patrimonio della città, nonché quartiere del Palazzo Reale di cui abbiamo già parlato sopra e dello storico mercato Ballarò.

IL MANDAMENTO MONTE DI PIETÀ

Dove potrete visitare il folkloristico Mercato del Capo nonché il famoso Teatro Massimo.

teatro_massimo_palermo

MANDAMENTO DEI TRIBUNALI

La Kalsa per i Palermitani, dove perdendovi nelle sue strade potrete godere delle bellezze di numerose chiese, storici palazzi e teatri.

Avremmo ancora tanto da raccontarvi sulla nostra amata città, ma lo faremo in un altro articolo. Voi continuate a leggerci, non vi deluderemo.

 

You May Also Like